I memorial MALOMO

REGOLAMENTO DELLE VERIFICHE ZOOTECNICHE PER CANI DA SEGUITA

SCOPI e NORME GENERALI

 

 

AVVISO PUBBLICO 

CORSO DI ABILITAZIONE PER ASPIRANTI CACCIATORI DI SELEZIONE DI CAPRIOLO 11/12/13/19/20 MAGGIO 2018  

L’Associazione ALTA TUSCIA e ATC RI1 su delega della Regione Lazio, Assessorato Agricoltura, caccia e pesca, organizza un corso di abilitazione per aspiranti cacciatori di selezione di capriolo.

Il corso si svolgerà presso l’agriturismo “SAN GIOVANNI” – via Salaria per Roma Km 69,500 – San Giovanni Reatino (RI) – tel. 335403736 

Per ulteriori informazioni contattare l’ATC RI /1 al numero 0746/253033 oppure via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 

SCARICA IL FILE 

 

 

 

I memorial MALOMO

Gara per squadre con abbattimento del cinghiale

presso Tenuta del Varco

26/27 maggio - 2/3 giugno 2018

  • ogni squadra deve essere composta da 15 partecipanti (di cui 12 poste e 3 canai)
  • per i partecipanti è prevista pure la prova di tiro su sagoma fissa
  • la quota di iscrizione, comprensiva di pranzo, è di Euro 900,00 a squadra

Iscrizioni entro il 31 maggio 

Per info ed iscrizioni

Segreteria Italcaccia Rieti

  • tel   3893128418
  • mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vincenzo Ricci

  • tel   3338183507

 

Venerdi 20 Aprile, presso l'agriturismo situato all'interno della zona addestramento cani "Le Mocette" di Ponzano (vicino la Madonna dei Balzi, tra Grotti e Casette), verranno dati i ristori per le tessere che ognuno di Voi, responsabili di circolo, ha stipulato durante l'anno 2017.

 

Inoltre si comunica che:

1) nel giorno 20.4.2018 l'ufficio resterà chiuso;
2) tutti coloro che risultano essere in regola per aver riportato le cedole verranno liquidati. Di contro, quelli che non hanno provveduto non verranno inclusi tra i pagamenti.
3) poiché è prevista la cena, la ristorazione ha chiesto quante sono le persone che si fermeranno. Pertanto siete pregati di voler tempestivamente confermare la presenza vostra e di tutti coloro che vorrete portare.

Al Presidente della Regione Lazio
Dott. Nicola ZINGARETTI
All'Assessore alla Caccia della Regione Lazio
Dott. Carlo HAUSMANN

Oggetto: osservazioni e proposte di modifica congiunte ATCRI1-ATCRI2 e Associazioni Venatorie Provincia di Rieti al Disciplinare per la gestione della specie cinghiale nella Regione Lazio - Stagione Venatoria 2017-2018.

Con riferimento al disciplinare di cui all ' oggetto, a seguito della riunione tenutasi in data 18/07/2017 alla presenza di:
Ciro Battisti, nella qualità di Presidente dell ' ATCRI1 ;
Gianfranco Gianni, nella qualità di Presidente dell ' ATCRI2;
Fiorenzo Panfilo, nella qualità di Presidente F.I.D.C. provinciale;
Sandro Francesconi, nella qualità di Presidente A.N.L.C. provinciale;
Mauro Capparella, nella qualità di Presidente ARCICACCIA provinciale;
Vincenzo Ricci, nella qualità di Presidente IT ALCACCIA provinciale;
Filiberto Buldini, nella qualità di vice Presidente ENALCACCIA provinciale, in sostituzione del Presidente;
sono state elaborate e si trasmettono le seguenti osservazioni con richiesta di modifica al Disciplinare per la gestione della specie cinghiale nella Regione Lazio. Stagione Venatoria 2017-2018:

1) Art. 2 comma 7: poiché tale previsione pregiudica gli obiettivi del Piano di Gestione della specie, si propone di inserire la previsione di cui all'art. 3 comma 3 del Disciplinare stagione venatoria 2016/2017, che si riporta testualmente: qualora in un Distretto rimangano non assegnate delle zone per la caccia al cinghiale in braccata, le squadre iscritte al distretto medesimo possono effettuare, in tali zone, battute di caccia al cinghiale.
Art. 6 comma 2: nelle province con densità abitativa inferire a 65 abitanti Km2 possono essere costituite squadre composte con non minimo di 15 cacciatori e si propone, di prevedere, anche, la possibilità di costituire zone di estensione superiore a 600 ettari (nel presente articolo si propone l'inserimento della deroga dell'art. 4 comma 2). Si evidenzia, altresì, che nelle squadre composte da n. 15 componenti i cacciatori provenienti da altri A TC non possono superare il 50% (cosi come previsto dal comma l mt 6) e non l' 80%.

2) Art. 7 comma 4: nella stagione venatoria 2016/2017 per effetto degli eventi calamitosi (sisma-neve) che hanno fortemente limitato le operazioni di braccata, riducendone le giornate e il numero dei capi prelevati, si propone di mantenere quale sistema premiante il comma 4 d eU' art. 5 previsto dal disciplinare stagione venatoria 2016/2017, che si riporta testualmente: alla squadra operante nella medesima zona di caccia al cinghiale assegnata da tre o più stagioni venatorie, negli ultimi cinque anni, e con modifiche cartografiche non superiori al 20%, vengono attribuiti 11 punti a componente da sommare ad altro punteggio.

3) Art. 7 comma 9: aggiungere: la reintegra deve avvenire entro 10 giorni dalla data di cancellazione.

4) Art. 8 comma 3: la previsione di un numero di capi da abbattere pari a 30 contrasta con i piani di gestione redatti dagli ATC, quindi si propone di eliminare il numero "30" e inserire "un minimo di capi prelevati come da piano di gestione della specie", redatto dagli stessi A TC.

5) Art. 30 comma 1: sostituire il primo capoverso che recita: nelle zone non assegnate (territorio classificato come zone bianche) con "le zone non cartografa/e come vocate per la caccia in braccata o in girata, quindi territorio classificato come zone bianche ... Poiché una siffatta previsione contrasta sia con le finalità di cui agli ati. l e 2 del disciplinare stesso sia con la programmazione degli A TC.


Ad ogni buon fine i sottoscritti sono disponibili ad essere auditi per illustrare dettagli e approfondimenti delle proposte di cui sopra.
Considerato che, quanto sopra è il frutto di ampie discussioni, confronti e mediazioni tra tutte le parti, si chiede di voler apportare le modifiche suindicate, precisando che modifiche parziali si
considereranno come rigetto delle osservazioni inoltrate.


I Presidenti

Ciro Battisti

Gianfranco Gianni

Fiorenzo Panfilo

Sandro Francesconi

Mauro Capparella

Vincenzo Ricci

Buldini Filiberto

Ruggero Carletti